Casarano
Stadio "Capozza", la Leo Shoes anticipa parte della somma per i lavori
sabato 29 giugno 2019

Ancora si conosce poco del volto del Casarano versione serie D, quel che è certo che gli uomini di mister Pasquale De Candia giocheranno in uno stadio “Capozza” rimesso letteralmente a nuovo.

Mentre il ds Marcello Pitino continua a muoversi con molta discrezione alla ricerca delle pedine più funzionali al progetto rossoazzurro, la società guidata da Giampiero Maci è in frenetica attività allo scopo di rendere il “Capozza” a norma.

Sono numerose le prescrizioni giunte all’indomani del sopralluogo effettuato dalla Lega Nazionale Dilettanti e dai Vigili del fuoco.

A fare luce sui lavori che da alcune settimane interessano lo stadio comunale sono stati, in una conferenza stampa tenutasi ieri pomeriggio, il presidente Maci, il dg Giuseppe Pisanò e il ds Pitino.

Gli interventi, già in fase avanzata, prevedono il rifacimento e il livellamento del terreno di gioco, il riposizionamento delle fasce di sicurezza e degli irrigatori, lo spostamento e l’allargamento delle panchine, il rifacimento degli spogliatoi degli arbitri e della recinzione perimetrale, l’interramento della linea elettrica e delle condutture idriche. Oltre a ciò, si sta procedendo ad una serie di lavori strutturali per il recupero statico della gradinata est, il recupero radicale della struttura portante della tribuna centrale e delle tribune laterali, il ripristino della copertura delle tribune, l’eliminazione degli ostacoli dai percorsi di esodo. Infine, pur non essendo stato richiesto, la società ha pensato di completare l’opera con la tinteggiatura della struttura e la riverniciatura delle sedute.

Costo degli interventi: oltre 300mila euro interamente provenienti dal main sponsor, Leo Shoes, che ha anticipato parte del budget previsto per la stagione 2019-2020. Il Comune, infatti, non ha potuto contribuire in alcun modo alla copertura della spesa, essendo ancora in fase di dissesto.

“Non possiamo che ringraziare il nostro main sponsor, la Leo Shoes, senza il cui impegno – commenta Maci – non avremmo saputo cosa fare. Abbiamo voluto convocare questa conferenza, proprio perché ritenevamo giusto che i casaranesi lo sapessero. Per fortuna, Antonio Filograna Sergio, avendo a cuore la nostra città, ha fatto fronte alla spesa”.

Sul versante organizzativo, sono state fissate le date del ritiro precampionato, che si svolgerà a Sefro, in provincia di Macerata, dal 21 luglio al 5 agosto.

Bisognerà attendere i primi di luglio, quando i calciatori potranno iniziare a firmare gli accordi con le rispettive società di appartenenza, per conoscere i colpi di mercato messi a segno da Pitino.

“Siamo qui – dice il ds – per dare un futuro migliore al Casarano e per fare del nostro meglio per le sorti di questa piazza. Possiamo dire di avere un valore aggiunto rispetto all’anno scorso perché, il Casarano, oggi, è una piazza invidiata e ambita, con una visibilità in ambito nazionale. Vanta risorse non solo economiche ma anche culturali, professionali dal punto di vista societario e tecnico e di questo faremo tesoro e profitto. Contiamo di chiudere con le riconferme la prossima settimana anche per poter liberare i giocatori che non terremo. Dall’Oglio potrebbe essere tra le riconferme”.

Fonte: Salentosport.net